Viso Alimentazione e Organi

Guardando la nostra pelle e il nostro viso si può capire molto di più di quello che pensiamo sullo stato di salute dei nostri organi.

La fronte: se nella zona centrale della fronte compaiono brufoli, punti neri, pelle arrossata, grassa o altro, significa che potrebbe essere necessaria una dieta depurativa, poiché vi è una probabile infiammazione nella zona dell’intestino tenue.
Si possono assumere appositi fermenti per questo tratto intestinale, come, per esempio, il Bifidobacterium Longum, il Breve, il Bifidum, l’Infantis ecc. Per alcuni mesi si dovranno evitare alimenti raffinati; in particolare lo zucchero bianco, la farina bianca, pane e pasta non integrali.
Per contrastare il problema è utile bere molta acqua, principalmente la mattina dalle ore 7,00 sino alle 10,30 – ore in cui il corpo smaltisce meglio le tossine accumulate. Aumentare il consumo di frutta e verdura: in particolare cicoria, tarassaco, carciofi, cavolini di Bruxelles, verdure tendenzialmente amare.
Se, invece, vi sono degli inestetismi ai lati della fronte, come pelle secca, che si squama facilmente o irritata, è molto probabile che vi siano dei problemi legati all’apparato urinario in genere e alla vescica.
Ridurre al minimo il consumo di proteine animali e aumentare quello di verdure come asparagi, carote, carciofi e frutta come il limone.
Il naso: se allo specchio notate punti neri, pelle grassa, acne, intorno o sopra il naso, è possibile che vi siano problemi alla cistifellea o al pancreas.
In questo caso evitare cibi grassi, fritti o pieni di zuccheri raffinati. Aumentare il consumo di vegetali crudi e cereali.
Gli occhi: se notate degli inestetismi o variazioni di colore della pelle intorno agli occhi e, più precisamente, tra le sopracciglia e il naso, è possibile che ci sia qualche problema legato al cuore. Nel caso sia necessario, oltre a consultare il vostro medico, cercate di verificare se tale inestetismo peggiora in seguito ad arrabbiature, stress, notti insonni, sforzi eccessivi o pasti troppo abbondanti.
Anche in questo caso è bene bere molto e cercare di condurre una vita poco sedentaria. Aumentare il consumo di vegetali e diminuire i fritti e i grassi industriali (di qualsiasi tipo siano). Ricordate che non è il grasso di per sé a fare male, ma è il grasso di origine industriale o derivante da animali allevati a “croccantini” (come dice Beppe Bigazzi) a danneggiare l’organismo.
Se avete problemi di pelle secca, che si squama; pelle irritata nella zona intorno agli occhi e, più precisamente, tra occhi e sopracciglia è probabile che ci siano problemi al fegato. Eliminare tutti i fritti, i cibi industriali, alcol e caffè. Aumentare invece il consumo di vegetali, in particolare quelli amari.
Se invece non ne potete più di svegliarvi con gli occhi gonfi, borse e contorno occhi ingrigito, forse è meglio che iniziate a considerare l’idea di ridurre il numero e la quantità di cosmetici che applicate sul viso e pensare di più a prendervi cura dei reni. Possono essere semplicemente affaticati, oppure possono non drenare correttamente le scorie a causa di una vita sregolata. Andare a letto tardi la sera o, peggio, svegliarsi tardi la mattina sono tutte abitudini malsane che impediscono al corpo di smaltire le tossine come dovrebbe.
I reni, di norma, dovrebbero lavorare intorno alle ore 6:30 – 7:00 del mattino; per tale motivo, se in quelle ore state ancora dormendo, l’attività renale è rallentata, e non possono essere introdotti nell’organismo i liquidi necessari – cosa che dovrebbe essere fatta durante queste ore.
Le guance: se nella parte più alta – gli zigomi – notate arrossamenti, pelle grassa o impura, potrebbero esserci problemi di digestione o intolleranze alimentari. Evitare cibi difficili da digerire, in particolare brioche e altri dolci industriali, e aumentare notevolmente il consumo di frutta ed erbe aromatiche come, per esempio, la menta.
Se, invece, notate gli stessi inestetismi, pelle secca o acne nella parte inferiore che va dallo zigomo alla mascella, ci potrebbero essere dei disturbi a livello dei polmoni. Aumentare quindi il consumo di cavolo fresco crudo, cipolle crude in insalata ed erbe aromatiche come, per esempio, il timo.
La bocca: se intorno alla bocca notate che la pelle è eccessivamente secca, grassa e irritata, potrebbe essere la spia di problemi nella zona dell’intestino crasso. Probabilmente inerente a qualche intolleranza alimentare. Eliminate gli alimenti che ritenete possano dar luogo a questa intolleranza e poi evitate cibi raffinati. Mangiate molte verdure crude.
All’interno della bocca o sulle labbra possono verificarsi disturbi di varia natura come afte, stomatiti, herpes. In questo caso, ridurre il consumo di cibi piccanti, alcol, zuccheri raffinati, cioccolata.
Il mento: avere brufoli, acne o pelle grassa in questa zona è un problema tipico delle donne, tuttavia può colpire anche gli uomini.
La zona del mento è legata agli ormoni e al ciclo mestruale della donna. Se notate che qui avete sempre la pelle più grassa rispetto al resto del viso, è possibile che vi siano delle disfunzioni ormonali o ciclo irregolare.